• 19 settembre 2018

    'Grazie alla vacanza al mare, i nostri assistiti sono più autonomi'

    La coordinatrice OSA del Centro diurno 'Malancona' Alessandra racconta l'esperienza positiva vissuta dai sei ragazzi

    Foto di gruppo del Centro diurno Luca Malancona gestito da OSA in ricordo di una bellissima vacanza trascorsa al mare

    Arianna, Michela, Cristian, Claudio, Alessia e Veronica sono i sei ragazzi del Centro diurno ‘Luca Malancona’ di Ferentino (Frosinone) gestito dalla Cooperativa OSA che hanno trascorso alcuni giorni al mare accompagnati dalla mamma di Veronica, la signora Patrizia, e dagli operatori Sonia, Stefania P., Nicola, Angela e Carlo.
     

    Ospiti dal 14 al 16 settembre presso "Casa Francesco" ad Ardea, i ragazzi sono stati impegnati in tante attività ludiche come il karaoke, i giochi da spiaggia e in acqua e in lunghe passeggiate sul mare.
     

    “Al rientro da questa breve vacanza i ragazzi hanno esternato la loro felicità - ci racconta la coordinatrice OSA del Centro Alessandra - per aver avuto la possibilità di vivere lontano da casa e ritagliarsi uno spazio di autonomia e indipendenza. È stato molto importante per loro mettersi alla prova e imparare a gestire le proprie esigenze all’interno di un ambiente nuovo e condiviso, ovviamente sempre sotto l'occhio attento e sensibile degli operatori”.
     

    Michela, entusiasta, ha ringraziato gli operatori per il tempo passato insieme. Cristian e Claudio hanno apprezzato i momenti trascorsi al mare e il sole. Alessia è stata felice della cucina e della compagnia. I momenti preferiti da Arianna sono stati quelli all’insegna della musica e dell'allegria. Veronica e la sua mamma hanno sottolineato la disponibilità degli operatori e i loro sorrisi con cui iniziavano e chiudevano le giornate.
     

    “Anche per gli operatori - prosegue Alessandra - il fine settimana passato insieme è stata un’esperienza meravigliosa perché hanno potuto conoscere e vivere gli assistiti in un altro contesto. E questo ha permesso loro di rafforzare il legame con i ragazzi e scoprire nuove risorse da attivare sia verso se stessi che verso Arianna, Michela, Cristian, Claudio, Alessia, Veronica”.
     

    Un grazie di cuore allo staff della struttura per l’ottima accoglienza e per aver coccolato tutti i partecipanti rendendo la vacanza unica e indimenticabile.