• 7 giugno 2016

    'Grazie Vittorio, piccolo grande uomo dalle mille risorse'

    Intervista a Jenny Delli Santi, tra i premiati con il riconoscimento istituito in ricordo del direttore della RSA Bellagio

    “Il Premio è arrivato inaspettato proprio nel mio decimo anno di servizio in OSA”. A parlare è Jenny Delli Santi, educatrice di Villa Bianca, una dei 14 soci insigniti dell'VIII Premio Crisponi, il riconoscimento istituito dalla Cooperativa per ricordare Vittorio, indimenticato direttore della RSA Bellagio. “Sono felicissima – prosegue – e ancor di più mi lusinga che mi abbiano scelta i miei colleghi, con i quali mi confronto ogni giorno e con cui stiamo costruendo una vera squadra, che ama il proprio operato”. Jenny racconta il suo lavoro e il suo rapporto speciale instaurato giorno dopo giorno con gli assistiti. “Amo il mio lavoro e quotidianamente, accanto ai miei nonnini, agli ospiti di Villa Bianca, mi nutro di tantissime emozioni. Loro sono la mia forza, mi arricchiscono professionalmente e umanamente e mi danno la giusta grinta per continuare ad andare avanti”.

     

    Il percorso di Jenny in OSA inizia il 27 maggio 2006, proprio con Vittorio Crisponi, all'epoca direttore della Residenza Bellagio. “La mia esperienza lavorativa comincia alla RSA Bellagio ormai 10 anni fa insieme a Vittorio, il piccolo grande uomo dalle mille risorse. Sono ancora vivi nei nostri ricordi il suo temperamento e il suo amore per gli ospiti e per la sua famiglia. Ricordo l'allora piccolo Giacomo, il figlio di Vittorio, che accompagnava il papà in giacca e cravatta in struttura e si presentava come il nostro piccolo e dolce direttore”.

     

    Emozioni e ricordi per Jenny che ha una lunga lista di ringraziamenti da fare. “Voglio dire grazie a gran voce a OSA perché ascolta i suoi soci e dà loro la possibilità di migliorarsi. In un tempo così difficile per il nostro Paese, la Cooperativa continua a lottare per i suoi assistiti e per i suoi soci. Grazia al presidente Milanese per la grinta e la determinazione con cui ci rappresenta. Infine, desidero rivolgere un ringraziamento ad una persona che ho conosciuto nel 2008, che mi ha sempre sostenuto e dimostrato fiducia. Questa persona ha creduto in me, mi ha messo di fronte a scelte e nuove sfide permettendomi di vivere emozioni indimenticabili e di misurarmi in realtà per me del tutto nuove che sono andate ad arricchire la mia esperienza professionale: grazie a Pierpaolo Falcone, uomo dalla sguardo duro ma di un'umanità immensa”.

     

    Gli altri premiati dalla Cooperativa OSA


     

    Irene Concetta Basile e Lorenzo Piccoli, per l’area riabilitativa;

    Ioan Iosif Sarbu per la RSA Bellagio;

    Cristina Buttarelli, Giulia Romani e Dario Frasi, Alessia Fantilli e Valerio Papetti per l’area ospedaliera;

    Daniele Della Posta per la Struttura;

    A tutto il personale impegnato nei servizi CDD-CPA-SAD e Servizio Sociale di Ferentino;

    Alicia Becerra Mamani, Lucia Alba Becerra Pena per l’ADI;

    Vincenza Rini per l’ADI Palermo.


     


     

    Per guardare l'intervista cliccare sull'immagine in alto