• 11 agosto 2016

    #isociOSAsiraccontano: Simonetta, 10 anni dedicati alla RSA Bellagio

    "Anche con il mio lavoro cerco di far sentire ogni ospite a casa, a proprio agio aiutandolo per le sue esigenze"

    Il nuovo appuntamento con la campagna #isociOSAsiraccontano ci porta, oggi, a conoscere attraverso la terza video intervista, Simonetta Spada, una giovane e solare professionista che lavora all’interno della RSA Bellagio in qualità di segretaria sanitaria, responsabile del ricevimento e del segretariato sociale.
     

    Un’occasione per capire ancora meglio come funziona questa Residenza e conoscere da vicino una delle tante persone che, pur lavorando dietro le quinte, contribuisce a rendere eccellente il servizio che la struttura offre ai suoi numerosi ospiti.

     

    Simonetta, di cosa ti occupi e qual è il tuo rapporto con gli ospiti?

    “A dicembre sono 10 anni che lavoro per OSA - racconta Simonetta. Curo i rapporti con i parenti dei nostri ospiti, con gli ospiti stessi, con gli assistenti sociali per la gestione degli ingressi e delle dimissioni.

    Per quanto riguarda la segreteria sanitaria, mi occupo della prenotazione delle visite mediche per i nostri ospiti, di espletare diverse pratiche come quella di invalidità, di accompagnamento. Insomma, mi occupo della gestione di tutto gli aspetti legati all’ambito sanitario e gestisco anche la segreteria dei medici.

    Con i nostri ospiti cerchiamo di instaurare un rapporto famigliare per farli sentire a casa, a loro agio, cerchiamo di aiutarli e di andare incontro a qualsiasi loro esigenza, sia burocratica che umana”.

     

    Qual è la particolarità di una Residenza come Bellagio?

    ‘Innanzitutto la posizione. È spettacolare. C’è una vista sul lago bellissima. I nostri ospiti, inoltre, sono assistiti h24 in tutta la parte medica, fisioterapica e anche dal punto di vista dell’animazione. Li seguiamo, con amore e costanza, durante tutta la loro permanenza in struttura”.