• 14 dicembre 2016

    Al via l'XI edizione di 'Brilla una stella 2016'. Presente anche OSA

    Il 21 dicembre spettacolo dance del Centro diurno e premiazione dei migliori elaborati sul tema dell’inclusione

    La locandina della manifestazione Brilla una stella

    È giunta all’XI edizione la manifestazione “BRILLA UNA STELLA 2016” organizzata presso l’ex Mattatoio comunale di Ferentino dalla Cooperativa OSA, dal Comune, dall’Assessorato ai Servizi sociali e dall’Assessorato all’Istruzione e Cultura di Ferentino.
     

    Tanti gli eventi in programma dal 17 dicembre fino al 6 gennaio che avranno come protagonisti anche gli assistiti della Cooperativa. Si parte il 18 dicembre con gli anziani dei Centri sociali che parteciperanno al pranzo sociale a cura degli Amici dell’Agricoltura e di OSA.  
     

    Invece, con i ragazzi del Centro diurno disabili ‘Luca Malancona’ di Ferentino gestito da OSA l’appuntamento è per il 21 dicembre quando si esibiranno in un emozionante spettacolo di danza intitolato ‘Il Natale è… dono’.
     

    “I ragazzi si stanno preparando da ottobre - ci spiega Daniela Amante, coordinatrice della struttura - insieme all’insegnante Cristina della scuola ASD Kriss Dance. Non vedono l’ora di esibirsi davanti al pubblico e alle loro famiglie. Sono entusiasti ed emozionati! Da un mesetto, inoltre, tutti i laboratori sono incentrati sulla preparazione degli addobbi di Natale sia per la nostra sede che per quella dell’ex Mattatoio. Con l’aiuto degli operatori, stanno realizzando dei lavoretti molto carini. È grazie a questi momenti di condivisione e di gioia che riusciamo a fargli vivere pienamente lo spirito del Natale”.
     

    Nella stessa giornata, saranno premiati i bambini della scuola dell’infanzia di Ferentino che hanno partecipato al concorso ‘Dentro e Fuori il Natale’ indetto dalla Cooperativa OSA e dagli Assessorati ai Servizi sociali e Istruzione-cultura del Comune di Ferentino. “Il tema scelto - prosegue Daniela - è quello dell’inclusione e della marginalità sociale. L’obiettivo è quello di promuovere una campagna di sensibilizzazione sul rispetto e l’accoglienza dell’altro e sulla solidarietà sociale.
     

    Un’apposita Giuria formerà una graduatoria dei migliori elaborati assegnando tre premi alle prime tre classi di ogni plesso partecipante.