• 27 marzo 2018

    Alla scoperta degli antichi mestieri fa bene agli assistiti della CRAP OSA OASI

    Ogni visita guidata è un’importante occasione di socializzazione, integrazione, scoperta

    Prosegue con successo il progetto Alla scoperta degli antichi mestieri

    L’appuntamento con gli antichi mestieri e tradizioni del Gargano prosegue con successo ormai da quasi due mesi per gli assistiti della Comunità Riabilitativa Assistenziale Psichiatrica OASI gestita dalla Cooperativa OSA.

    Protagonisti delle ultime uscite i sospiri, dolci tipici che si gustavano durante i matrimoni, e le arance. Con l’aiuto di Rocco e Sofia, i proprietari di Essenza Garganica, i ragazzi hanno preparato con le loro mani una confettura di arance seguendo tutti i passaggi, dal lavaggio alla cottura fino al confezionamento nei barattolini di vetro.

    Insieme al pasticcere Michele, invece, gli assistiti hanno realizzato i dolci della sposa decorandoli di bianco e nero nel laboratorio Pasticceria di Maria.
     

    “La risposta da parte dei ragazzi - ci spiega lo staff della Comunità Riabilitativa Assistenziale Psichiatrica OASI gestita dalla Cooperativa OSA - è stata molto positiva. Questi incontri sono molto stimolanti per i nostri assistiti che hanno dimostrato tanta curiosità ed entusiasmo.
     

    Si tratta di un’esperienza che coinvolge la sfera psicologica e relazionale e che stimola il fare, il lavoro di gruppo, i rapporti interpersonali. È molto importante per i nostri utenti ‘toccare con mano’ i mestieri e i prodotti che vengono loro raccontati dagli esperti artigiani che hanno reso possibile la realizzazione di questo progetto”.
     

    Molto apprezzato anche l’incontro con il liutaio Antonio che ha spiegato la tecnica per costruire le chitarre in legno. Grazie al suo racconto e alle sue esibizioni gli assistiti hanno intrapreso un viaggio tra passato e presente ascoltando la musica popolare dei cantori e degli artisti di oggi.
     

    “Ogni visita guidata - concludono gli operatori OSA - è un’importante occasione di socializzazione, integrazione e scoperta. Ognuno di loro porta con sé i sorrisi di una giornata trascorsa in compagnia conoscendo e imparando un’arte nuova."