• 13-06-2019

    Conclusi i laboratori del centro diurno OSA di Ferentino

    Assistiti, operatori e familiari protagonisti di una giornata di verifica dei risultati raggiunti

    Il libro degli ospiti all'appuntamento di verifica dei laboratori del Centro

    Un momento importante per i ragazzi che frequentano i laboratori e le attività del Centro Diurno “Luca Malancona”, per i loro familiari e per gli stessi operatori OSA, che gestiscono la struttura. Si tratta della giornata di verifica degli obiettivi raggiunti, che stamane 13 giugno 2019 ha avuto luogo nello spazio polifunzionale del centro, ospitato nell’ex mattatoio di Ferentino, in provincia di Frosinone.

    L’appuntamento ha permesso di condividere il cammino verso l’autonomia e la consapevolezza di sé intrapreso dagli assistiti. Familiari e caregivers hanno potuto toccare con mano i progressi ottenuti dai loro cari in questo anno di partecipazione alle attività educative e di socializzazione.

    Attraverso piccole dimostrazioni pratiche i ragazzi, aiutati dall’educatore e dagli operatori, hanno dimostrato quanto appreso, confermando sotto gli occhi dei familiari il pieno raggiungimento degli obiettivi di potenziamento delle proprie capacità psico-fisiche e relazionali. I laboratori attivati nel corso di questi 12 mesi hanno riguardato Autonomia, Scienza, Fantasia e realtà, Calcolo e forme, Attività manuali.

    Al termine della mattinata i genitori, soddisfatti per le dimostrazioni, sono stati invitati a lasciare un pensiero scritto delle proprie sensazioni ed emozioni provate in questa occasione su un quaderno messo loro a disposizione per ricordare la giornata.

    “Anche per noi operatori questo appuntamento è importante”, ci conferma Alessandra Caciolo, coordinatrice OSA. “Un momento di aggregazione e di condivisione, oltre che di valutazione effettiva di quanto appreso dai ragazzi, che ci fa capire quanto sia importante coinvolgere tutte le componenti che gravitano attorno alla quotidianità dei nostri ospiti. Vedere l’emozione e l’impegno dei ragazzi e la soddisfazione dei familiari è un sostegno importante per il nostro lavoro quotidiano che ci aiuta a migliorare la nostra capacità di intervento”.