• 10 giugno 2015

    Cuore, rischia il 47% in meno con la dieta mediterranea

    Un corretto regime alimentare a lungo termine abbatte la possibilità di avere malattie cardiache

    I vantaggi della dieta mediterranea

    La dieta mediterranea è in grado di abbattere del 47% il rischio di malattie cardiache. La scoperta arriva dalla Grecia, dove un gruppo di ricercatori della Harokopio university di Atene ha condotto uno studio sugli effetti a lungo termine dell'alimentazione.  I risultati della ricerca sono stati pubblicati sull'American Journal of Cardiology. Gli scienziati hanno monitorato lo stato di salute di 2.500 adulti fra i 18 e gli 89 anni in un periodo di tempo di 11 anni (2001-2012), concentrandosi su una dieta mediterranea ricca di frutta fresca, verdura, cereali integrali, noci, fagioli, pesce e olio di oliva.

     "La nostra ricerca - ha spiegato Ekavi Georgousopoulou, coordinatore del progetto - mostra che la dieta mediterranea è utile per tutti i tipi di persone, di entrambi i sessi, di tutte le età e con condizioni di salute buone e meno buone". Dall'analisi dei dati, infatti, è emerso che coloro che hanno aderito strettamente a un regime tradizionale di dieta mediterranea hanno ridotto del 47% le possibilità di andare incontro a malattie cardiache rispetto a chi non ha osservato quel regime alimentare. Non solo: nei primi anni è stato anche osservato uno stretto collegamento tra la dieta mediterranea e la perdita di peso, la riduzione del rischio di diabete, l'abbassamento della pressione sanguigna e dei livelli di colesterolo nel sangue.