• 15 Gennaio 2014

    Disabili, a Frosinone l'orto gestito dagli ospiti del centro diurno

    Il personale Osa e gli assistiti hanno allestito una serra nello spazio antistante il CSI

    Finocchi, broccoletti e cicorione. Sono i primi frutti del lavoro degli ospiti del Centro sociale integrato diurno per disabili di Frosinone che, insieme agli operatori Osa che gestiscono la struttura, hanno allestito una serra nello spazio antistante il centro. Un orto in piena regola dove, grazie al lavoro appassionato degli assistiti, è stato possibile coltivare ortaggi di stagione.

    “Per i nostri assistiti è un’attività nuova e molto gratificante”, ha detto a Osa News Anna Teoli, referente del CSI. “Hanno lavorato a tutte le fasi, dalla preparazione del terreno alla semina, passando per la cura delle piante fino alla raccolta”. L’iniziativa contribuisce a stimolare l’attenzione e le capacità psicomotorie degli assistiti e prevede anche una serie di incontri preparatori con i ragazzi. Nella fase di impostazione del lavoro e di costruzione dello spazio adibito a orto, il centro si è avvalso della consulenza di un agronomo.

    Anche per i dieci operatori Osa che si occupano di seguire i lavori di agricoltura si è trattato di un’esperienza nuova e stimolante. “Ognuno di noi sapeva qualcosa di come si cura un orto – racconta Anna Teoli – ma a livello professionale e personale è stata sicuramente una novità. La struttura poi è dotata di mensa, quindi i prodotti che gli ospiti coltivano finiscono direttamente sulla loro tavola. Per loro è una soddisfazione in più. I primi finocchi erano molto buoni!”