• 3 marzo 2015

    Disabilità, nel Lazio arriva l'app 'Sos sordi' per chiedere aiuto

    Il progetto dell'Ente nazionale sordi e della Polizia di Stato rende accessibili i servizi di emergenza

    L'app gratuita

    Un'app gratuita per chiedere velocemente aiuto. Si chiama 'Sos sordi' e premendo su un'icona attiva l'intervento della Polizia, dei Carabinieri, del soccorso stradale, dei Vigili del Fuoco o di un'ambulanza in tutto il Lazio. Il progetto è stato realizzato dall'Ente nazionale Sordi e dalla Polizia di Stato per rendere accessibili i servizi di emergenza ai non udenti in maniera del tutto autonoma.

    'Sos sordi', scaricabile su smartphone e tablet con sistemi iOS e Android, ha ottenuto anche il patrocinio dell'Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni ed è già attivo in altre regioni italiane. Il servizio consente alle persone sorde di non doversi rivolgere a familiari o estranei in situazioni di emergenza potendo quindi gestire personalmente e facilmente la situazione. Basta infatti premere l'apposita icona per generare una e-mail diretta alle centrali operative dei servizi richiesti.

    L'applicazione, oltre ad inviare i dati del richiedente e la sua localizzazione, consente anche di inserire il nominativo di un interprete della lingua dei segni (lis) o di un familiare.