• 1 luglio 2019

    Ecco OSALab: verso una nuova assistenza

    La Cooperativa presenta il suo progetto di Ricerca e Sviluppo per il triennio 2018/2020

    Le continue innovazioni tecnologiche aprono scenari inediti e offrono nuove opportunità anche per il mondo della sanità. Cambiano le normative, cambiano le modalità di assistenza e cambiano le tecnologie a disposizione degli operatori e anche degli assistiti. La Cooperativa OSA non poteva restare indietro e doveva affrontare il cambiamento. Per questo, si è impegnata ad aggiungere tecnologia all'assistenza con il progetto di Ricerca e Sviluppo per il triennio 2018-2020 denominato “OSALab”.

     

    “OSA – spiega Marco Proietti, direttore dei sistemi informativi della Cooperativa in un passaggio del video di presentazione – ha iniziato un progetto di Ricerca e Sviluppo nel 2018, realizzato con il supporto di una società specializzata in R&S e soluzioni digitali applicate all’assistenza. Man mano che il progetto andava avanti, abbiamo iniziato a creare un settore che abbiamo chiamato OSALab, nel quale sono state identificate le linee di sviluppo che sono comuni e fanno capo a tutta quanta OSA e a creare poi prototipi per l’assistenza”.

     

    Il progetto si basa sull'interconnessione con strumenti di telemedicina, una rete di sensori e dispositivi di controllo intelligente dell'abitazione, l'interazione vocale con l'intelligenza artificiale domestica, l'analisi di scene riprese per la notifica dei comportamenti ricorrenti e un'app mobile e web che permetterà il governo della piattaforma.