• 31 Ottobre 2014

    Freddo, i consigli del Ministero della Salute per affrontarlo senza rischi

    Pubblicato online un piccolo vademecum per evitare problemi e malattie

    Il ministero della Salute ha pubblicato un vademecum per proteggersi dal freddo

    Il ministero della Salute ha pubblicato un vademecum sul suo sito ufficiale per affrontare il freddo senza rischi per la propria salute.  Queste alcune delle buone norme consigliate dalla guida: contrastare gli spifferi di porte e finestre con nastri o altro materiale isolante, assumere pasti e bevande calde (almeno 1 litro e mezzo di liquidi) e vestirsi a strati per proteggersi dagli sbalzi di temperatura (quelli dati dal passaggio dagli ambienti caldi a quelli freddi).

    Il vademecum del Ministero della Salute ricorda anche di non bere alcolici quando fa molto freddo, perché favoriscono la dispersione del calore del nostro corpo. E poi, perlomeno quando possibile, non uscire nelle ore più fredde della giornata, ossia la mattina presto e la sera.

    La guida raccomanda di tenere sotto controllo la temperatura corporea di bambini e quella delle persone di una certa età non autosufficienti. Inoltre, sarebbe bene verificare che le persone anziane che vivono sole siano in possesso di sufficienti riserve di cibo e di medicinali.

    In casa, infine, è bene regolare la temperatura su valori adeguati (19-22°C) evitando che l'aria diventi secca.  L'aria secca, infatti, rende aride le mucose e le secrezioni, che diventano più difficili da espellere. Quando si esce, bisogna coprirsi in modo adeguato e proteggere le parti più suscettibili ai danni diretti del freddo, come il volto, la testa e le mani.