• 26 settembre 2018

    Grazie alla collaborazione di tutti, i nostri ospiti sono sereni

    A Villa Bianca e Casa Melissa musica, buon cibo e un'ottima compagnia hanno animato la Festa di fine estate

    Foto di gruppo per operatori e ospiti delle Residenze a Mesagne gestite da OSA

    “È stata una giornata meravigliosa, con tanta bella musica, buon cibo e un'ottima compagnia”, ha commentato una delle ospiti, Vitalina, dopo la Festa di fine estate organizzata in collaborazione con l'associazione ‘Pubblica Assistenza’ di San Pancrazio Salentino, venerdì 21 settembre, nelle Residenze Socio Sanitarie Assistenziali di Casa Melissa e Villa Bianca a Mesagne gestite da OSA.
     

    Concetta ha aggiunto: “Ci siamo divertite tantissimo, abbiamo trascorso proprio un bel pomeriggio, grazie a tutti". Dora invece ha fatto i complimenti al musicista per aver animato la festa: “Ascoltare Gianni e la sua fisarmonica mi fa stare bene".
     

    Diversi gli obiettivi di questi momenti di festa come favorire fiducia e rispetto reciproco; creare un clima di amicizia e collaborazione tra ospiti, operatori e famiglie; socializzare con i presenti; rendere l'ospite attivo.
     

    “Questi momenti di spensieratezza - ci spiegano gli operatori OSA delle due Residenze pugliesi - aiutano i nostri assistiti a evadere dalla quotidianità e, allo stesso tempo, aiutano anche noi a rafforzare il nostro legame con ogni ospite, a conoscerlo meglio. È bello vederli sorridere e divertirsi insieme. Sono momenti spontanei che viviamo a pieno.
     

    Ci teniamo a ringraziare ognuno per aver reso la festa speciale perché è grazie alla collaborazione di tutti che è possibile dare vita a iniziative di successo. Grazie all’associazione ‘Pubblica Assistenza’ di San Pancrazio Salentino e alla sua presidente Samanta Carrozzo che è anche nostra operatrice per essersi occupati del vitto. Grazie al musicista Gianni Faggiano, anche lui OSS di Villa Bianca).  
    Grazie al personale della mensa BrinMense e ovviamente a tutti gli ospiti e agli operatori OSA”.