• 25 luglio 2016

    Il progetto 'Ferrara CittÓ della Prevenzione' per vivere in salute

    Coinvolte tutte le 12 facoltÓ dell'ateneo estense per creare un modello esportabile in altre cittÓ

    Stili di vita consigliati: prevenzione, attivitÓ fisica, alimentazione sana e equlibrata

    Insegnare gli stili di vita sani a tutta la popolazione è l’obiettivo del progetto multidisciplinare "Ferrara Città della Prevenzione" che da alcuni anni è all’avanguardia sul tema della salute e potrebbe diventare un modello esportabile anche in altre città.
     

    Si tratta del primo progetto del genere mai realizzato al mondo a cui partecipano tutte le dodici facoltà che compongono l’Università del capoluogo emiliano.
     

    Un’alimentazione sana ed equilibrata e una costante attività fisica sono due corretti stili di vita con i quali è possibile prevenire molte gravi patologie. E il capoluogo emiliano è proprio una delle città italiane dove l’utilizzo della bicicletta è tra i più alti in Europa e la dieta locale, anche per questioni geografiche, è molto ricca di frutta, verdura e pesce azzurro.
     

    Per questo per prevenire diverse malattie come diabete, obesità, tumori, disturbi respiratori cronici e patologie cardiovascolari è importante adottare stili di vita sani. E il progetto di prevenzione avviato dalla città di Ferrara ha proprio lo scopo di far conoscere quali sono.
     

    Progetti in corso. Nel centralissimo Palazzo Turchi di Bagno è attivo da alcuni anni il Centro della Prevenzione e Salute. Una delle prime iniziative svolte al suo interno è stato offrire a oltre 350 dipendenti dell’Università ‘La Carta del Rischio Cardiovascolare’. I partecipanti sono stati sottoposti ad una breve visita medica di 10 minuti e i valori registrati (come pressione arteriosa, frequenza cardiaca, colesterolo totale, massa corporea, circonferenza addominale e abitudini di vita) sono stati inseriti in un computer. Grazie a questa indagine è possibile calcolare in un individuo asintomatico, il rischio di sviluppare una malattia cardiovascolare nei 10 anni futuri.
     

    Le iniziative future. In collaborazione con l’Università nei prossimi mesi sarà realizzata una speciale App che offrirà consigli pratici su alcuni aspetti rilevanti che possono riguardare il benessere come esposizione eccessiva al sole, abuso di alcol, vizio del fumo o l’importanza di praticare sempre un po’ di moto. Verrà girato anche uno spot che vedrà il coinvolgimento di un testimonial e che valorizzerà le bellezze architettoniche di Ferrara come città dell’arte e della prevenzione. Saranno, infine, realizzati degli opuscoli e altro materiale informativo che verranno distribuiti in tutti i quartieri della città attraverso un motorhome appositamente allestito. All’interno giovani medici misureranno la pressione arteriosa, il girovita e forniranno consigli pratici su corretti stili di viti e sugli screening da effettuare per vivere in salute.

    (fonte Repubblica.it)