• 5 marzo 2018

    Infermieri, al via a Roma il Congresso Fnopi

    Previsto l'intervento di Francesco Giuffrida, direttore sanitario OSA e componente del Comitato Assistenza Primaria

    La locandina del congresso Fnopi che si apre oggi a Roma

    Si apre oggi, a partire dalle ore 12 all’Auditorium Parco della Musica di Roma, il primo congresso della Federazione nazionale degli Ordini delle Professioni infermieristiche (Fnopi) che raccoglie gli oltre 440mila infermieri iscritti agli Ordini provinciali italiani. Il congresso durerà fino al 7 marzo e saranno presenti, per seguire i lavori divisi in quattro sessioni, 3.500 infermieri provenienti da tutta Italia.

     

    Una tre giorni di dibattiti e confronti che martedì 6 marzo vedrà tra i partecipanti anche FederazioneSanità. È previsto, infatti, l'intervento di Francesco Giuffrida, direttore sanitario della Cooperativa OSA e componente del Comitato Nazionale Assistenza Primaria, nel corso della tavola rotonda intitolata “Mondo del lavoro: esercitare in sicurezza”.

     

    La tavola rotonda sarà l'occasione per discutere dell’organizzazione del lavoro infermieristico sotto tutti gli aspetti, attraverso un confronto con gli interlocutori istituzionali sulle possibili traiettorie della politica professionale, per condividere e dare rilevanza alle capacità e potenzialità degli infermieri attraverso le esperienze di best practice e il giudizio ed il consiglio di chi già programma la sanità.

     

    Al dibattito, oltre a FederazioneSanità, parteciperanno Pasquale Di Palma (Dirigente medico INAIL); Franco Massi (Presidente Uneba); Emmanuel Miraglia (Componente esecutivo e past president AIOP); Paolo Pennesi (Capo dell'Ispettorato nazionale del lavoro); Francesco Ripa di Meana (Presidente Fiaso); Franco Vallicella (Componente Comitato centrale Fnopi). Sono stati invitati esponenti dei sindacati Cgil, Cisl, Uil, Nursing up, Nursind, Fials, Fsi, Ugl I lavori saranno moderati da Giuliano Giubilei (Giornalista RAI).

     

    Scarica qui il programma completo