• 5 dicembre 2017

    L'App di Confcooperative si rinnova

    Un pieno di vantaggi per i soci delle cooperative e per i loro familiari con informazioni, servizi e offerte

    L'App di Confcooperative  scaricabile da App Store e Play Store

    L'App di Confcooperative si rinnova. Dopo un anno di test operativo, con oltre 2.500 utenti già attivi, l'applicazione migliora ulteriormente la propria fruibilità per essere sempre più vicina alle esigenze delle cooperative che aderiscono alla confederazione. Scaricabile dall’App Store per i dispositivi iOS e dal Play Store per i dispositivi Android, progettata e realizzata da Node, la società di sistema di Confcooperative, l'App permette ai soci delle cooperative aderenti di poter cogliere opportunità e ottenere vantaggi (dalla propria cooperativa, dal proprio territorio, da un sistema nazionale di convenzioni, ma soprattutto da tutte cooperative associate a Confcooperative) e di avere accesso agli eventi del mondo confederale, beneficiando dei servizi dedicati alla persona.

     

    “Abbiamo fatto evolvere l’App - dice il segretario generale di Confcooperative Marco Venturelli - per renderla molto più fruibile dai progetti territoriali di Cooperative e Unioni rivolti alle proprie basi sociali o alle comunità locali. Di fatto è una piattaforma digitale cooperativa di informazione, in grado di gestire anche servizi on line come le prenotazioni e le pratiche della Mutua nazionale di Confcooperative. Quest'ultimo un esempio virtuoso che dimostra che per rispondere a bisogni non è necessario affidarsi alle piattaforme dei grandi player digitali che estraggono valore dai territori per trasferirli altrove, spesso, anche, in paradisi fiscali. Quello dell'App è un progetto che promuove una specificità cooperativa nella progressiva avanzata del 4.0, con attenzione alla diffusione e condivisione del valore prodotto”.

     

    “Non solo – aggiunge - punta a creare una maggiore partecipazione anche nei processi di governance. Questa è la nostra idea di sharing economy. Questa è la nostra visione di società 4.0: non innovazione finalizzata alla mera riduzione dei costi, ma un utilizzo delle tecnologie dal “volto umano” al servizio della persona. La stessa visione che la cooperazione sostiene anche ai tavoli istituzionali con il governo”.

     

    Fonte: Confcooperative.it