• 20 settembre 2017

    La CRAP OSA San Cristofaro in vacanza presso OASI Tabor a Nardó

    Operatori e assistiti stanno trascorrendo giornate speciali tra escursioni, attività ludiche e bagni

    ALcuni momenti della vacanza dei ragazzi della CRAP San Cristofaro ospiti nella struttura di OASI Tabor

    Una vacanza da sogno è quella che stanno vivendo tutti i 14 ospiti della CRAP San Cristofaro di San Nicandro Garganico, gestita dalla Cooperativa OSA in provincia di Foggia, presso l'OASI Tabor a Nardó, sempre in Puglia.

    Questa bellissima esperienza, iniziata lo scorso 18 settembre, proseguirà fino al 23 settembre tra escursioni, attività ludiche, bagni nelle acque cristalline e tanto relax.

    "Fortunatamente il tempo è magnifico - esordisce Giuseppe referente della struttura che si trova lì insieme ad altri 7 operatori - abbiamo fatto dei bagni bellissimi! Appena arrivati siamo stati accolti da un'atmosfera famigliare. Il personale è molto disponibile e pronto a venire incontro alle nostre specifiche esigenze; il cibo che ci viene servito è sempre delizioso, senza contare l'ottima posizione in cui ci troviamo che ci consente di visitare alcuni dei posti più caratteristici del Salento sia a livello paesaggistico che architettonico."

    In questi primi giorni di vacanza ragazzi e operatori, da veri turisti, hanno fatto un tour 'coast to coast' esplorando Santa Maria al Bagno di Gallipoli, Porto Cesareo e Santa Maria di Leuca. "I ragazzi - prosegue Giuseppe - sono rimasti affascinati dalla gita in barca che ci ha permesso di approdare sull’isola dei Conigli, proprio di fronte a Porto Cesareo."

    Anche il programma dei prossimi giorni è molto interessante e prevede la visita della splendida Lecce, della suggestiva Otranto e un aperitiv-fish, ovvero un aperitivo di pesce, a Gallipoli in riva al mare.

    "Dopo cena - conclude Giuseppe - allietiamo le nostre serate cantando e suonando con la chitarra. I nostri ospiti, Primiano, Delio, Giovanna, Pietro, Anna, Giuseppina, Angela, Annina, Michele, Carlo, Fernando, Mario e Grazia Pia stanno vivendo dei momenti speciali, unici che stanno regalando loro forti emozioni che porteranno a casa e nei loro cuori. Per loro sono importanti questi momenti di relax vissuti al di fuori del contesto della Comunità psichiatrica e saranno utili per affrontare con più energia i prossimi mesi.

    Rivolgo un grazie di cuore a tutto lo staff di OASI Tabor per la professionalità e l'accoglienza e un grazie infinito agli operatori OSA Maria, Grazia, Mariangela, Matteo, Giorgio, Leonardo, Maria per il massimo impegno profuso, come sempre, con umanità e amore."