• 15 luglio 2016

    Mattinate speciali al Cdd OSA di Ferentino, genitori e ragazzi insieme

    “Complimenti a tutti! Esame di fine anno superato e obiettivi del progetto educativo personalizzato raggiunti”

    I ragazzi del Centro diurno disabili 'Luca Malancona' di Ferentino durante le attivitŕ del laboratorio

    Tra la mattinata di ieri e quella di mercoledì 13 luglio, i 12 ragazzi e gli operatori OSA del Centro diurno disabili "Luca Malancona" di Ferentino hanno ospitato i genitori per condividere il raggiungimento degli obiettivi fissati, durante l’anno, all’interno del progetto educativo personalizzato.
     

    In veste di ‘esaminati’, i ragazzi si sono dedicati alle varie attività inerenti i laboratori di orientamento spazio-temporale, di cucina, di autonomia personale, come ci racconta la coordinatrice Alessandra Caciolo.
     

    “È stato molto bello il clima di collaborazione che si è creato tra i ragazzi che si sono supportati e stimolati a vicenda durante il ‘piccolo grande’ esame da sostenere.
    Ad esempio, Antonio ha dovuto rompere un uovo; Simone ha montato la panna; Cristian ha attaccato un bottone; Alessia si è dovuta orientare nello spazio; Sara si è destreggiata nel conteggio economico; Veronica ha suonato lo xilofono e ha dovuto scegliere il colore preferito e Claudio ha allacciato le scarpe a un suo compagno. Piccole grandi prove che hanno affrontato con il sorriso e con determinazione.
    Il momento della verifica è stato molto emozionante per noi dello staff e anche per i genitori che hanno potuto constatare di persona i progressi e l’impegno dei propri figli”.
     

    I genitori hanno apprezzato, con parole piene di stima, l’intenso lavoro di gruppo portato avanti dagli operatori OSA, Sara, le due Stefania, Angela, Emilia, Vera, Franca, Nicola, Alessandra. Un grazie speciale è stato rivolto anche all’educatrice Eleonora e all'assistente sociale Daniela per aver sempre supportato e collaborato nei vari aspetti organizzativi.
     

    “La verifica degli obiettivi con i genitori - ha concluso Alessandra - è un’occasione preziosa perché sancisce e rinforza il legame di fiducia tra le famiglie e l'équipe di lavoro e di conseguenza con la Cooperativa OSA che, con trasparenza e spirito di condivisione, pensa e struttura momenti dedicati ai genitori affinché si sentano coinvolti e possano aiutarci a migliorare il percorso individuale che, all’inizio di ogni nuovo anno, intraprendiamo con ognuno dei ‘nostri’ ragazzi”.
     

    La mattinata si è conclusa con un delizioso buffet organizzato e gestito dai ragazzi del Centro in onore dei genitori e dello staff OSA.