• 5 dicembre 2016

    Musica e balli popolari per i Centri sociali anziani OSA di Frosinone

    L'esibizione finale è andata in scena venerdì 2 dicembre insieme al gruppo di musiche popolari "I Trillanti"

    A ritmo di saltarello, pizzica e raspa è stata la serata vissuta venerdì 2 dicembre, presso l’Auditorium P. Colapietro, durante l’esibizione finale delle 7 coppie del laboratorio di Balli Folk dei Centri sociali anziani OSA di Frosinone accompagnati dalle musiche popolari del gruppo ‘I Trillanti’ di Alatri.
     

    “Questa iniziativa - spiegano le operatrici OSA Tiziana e Rosalba che hanno collaborato insieme - è nata a febbraio grazie alla collaborazione tra la Cooperativa, il Centro antiviolenza Auser, l’Assessorato ai Servizi Sociali e il Gruppo 'I Trillanti'. Un’esperienza che ha dimostrato che lavorare insieme fa bene a tutti”.
     

    Già lo scorso luglio lo spettacolo era andato in scena nella suggestiva piazza di Largo Turriziani, nel centro storico della città riscuotendo un grande successo. “Prima di salire sul palco - ci confida Tiziana - eravamo preoccupati che lo spettacolo non riuscisse bene. E invece anche questa volta il pubblico ha apprezzato il nostro impegno e la nostra simpatia. La ballerina dei Trillanti è stata bravissima, ci ha fatto sentire subito a nostro agio e le coreografie sono riuscite perfettamente”.
     

    Oltre 150 le persone presenti che hanno applaudito molto calorosamente a tutti i ballerini che indossavano i tradizionali costumi ciociari confezionati, già per l’esibizione estiva, dalle signore del laboratorio di cucito OSA insieme alle signore dell’Auser. “Ci teniamo a ringraziarle perché anche questa volta hanno realizzato qualcosa per noi, ovvero lo scialle rosso per ballare la pizzica”.
     

    Protagonisti indiscussi dello spettacolo sono stati il divertimento, l’entusiasmo e la passione per la musica, la tradizione e la cultura. “I nostri iscritti sarebbero felicissimi di poter ripetere questa esperienza - conclude Tiziana - ed è per questo motivo che stiamo pensando a un nuovo progetto da realizzare, di nuovo insieme, agli altri partner”.