• Natale, giornate di festa nei Centri Sociali Anziani OSA di Frosinone

    Per i mille iscritti dei CSA del capoluogo ciociaro previste tante attività per stare insieme e divertirsi

    Il Natale OSA nei Centri Sociali Anziani di Frosinone

    Nei sei Centri Sociali Anziani (CSA) di Frosinone gestiti dalla Cooperativa OSA è già Natale. I mille iscritti, la maggior parte donne, sono all’opera da settimane per vivere a pieno l’atmosfera natalizia all’interno dei diversi laboratori assistiti dalle sei operatrici OSA, una per ogni struttura.

    “Grazie ai laboratori artistico-creativi - ci racconta Roberta D’Alatri, coordinatore del servizio CSA e del SAD (Servizio Assistenza Domiciliare) - un gruppo di anziani si sta occupando di realizzare i profuma biancheria che saranno donati a tutti i presenti in occasione del tradizionale pranzo di Natale organizzato martedì 22 dicembre al ristorante l’Impero di Ceccano. La giornata sarà allietata da una grande tombolata con gli immancabili premi. Previste anche le esibizioni musicali e canore del gruppo che partecipa, durante l’anno, al laboratorio di musica diretto dal maestro Mario Marchetti, anche lui iscritto al Centro”. Inoltre, a partire dal giorno dell’Immacolata sarà esposto, presso il Chiostro dello storico comune di Alatri, un presepe realizzato con i vasetti di terracotta da un altro gruppo di anziani.

    “Abbiamo anche in programma 4 uscite culturali (nei giorni 9, 10, 16 e 17 dicembre) a cui parteciperanno circa 400 anziani in totale, che rientrano nel progetto ‘Solidiamo’ - ci spiega Loredana Cupini, referente dei CSA. Andremo a Salerno per assistere allo spettacolo delle luminarie e trascorreremo insieme una giornata all’insegna del divertimento e della scoperta di questa bellissima città campana per vivere la magia del Natale”.

    Altri momenti di festa saranno quelli dedicati alle tombolate che saranno organizzate all’interno di ogni centro: venerdì 18 dicembre al CSA Corso della Repubblica; lunedì 21 dicembre al CSA Neve; mercoledì 23 dicembre al CSA Rossini; lunedì 28 dicembre al CSA Cavoni; martedì 29 dicembre al CSA Corso Lazio; lunedì 4 gennaio al CSA Adige.

    “I nostri anziani hanno formato un gruppo unito - spiega ancora Roberta - le relazioni, sono vere, sincere, di grande affetto ed è bellissimo che persone sole o anche coppie riescano a trovare qui, insieme a noi, la gioia e la serenità di cui hanno bisogno, impegnando il loro tempo in attività semplici ma costruttive. Sono felici di poter stare in mezzo agli altri, di scambiare una chiacchiera o un sorriso con i propri coetanei. Una nostra iscritta si tiene occupata, ad esempio, raccontando tutte le attività che svolgiamo dentro e fuori i centri nel blog http://anzianifrosinone.blogspot.it/ che gestisce con cura e amore aggiornandolo con foto e articoli”.

    Martedì 1 dicembre, alle ore 18.00, presso l’Auditorium “Paolo Colapietro” gli anziani che hanno preso parte al laboratorio teatrale, circa una quindicina, si sarebbero dovuti esibire portando in scena “E figli… so piezz  e core” sceneggiata napoletana di Libero Bove, “La vedova tirchia” Sketch di E. Capoccetta e “Spacca il centesimo” atto unico Di Peppino De Filippo.
    Lo spettacolo teatrale, che avrebbe dovuto dare il via alla ricca programmazione natalizia, è stato annullato e posticipato a gennaio a causa di un incidente stradale che ha coinvolto le due operatrici responsabili dell’iniziativa. A loro OSA augura una pronta guarigione.