• 4 Novembre 2013

    Nella hit parade a undici anni per combattere l'autismo

    Fynnjan è affetto dalla sindrome di Asperger. Il suo sogno è scalare la classifica con la sua canzone

    Fynnjan è un ragazzo affetto dalla sindrome di Asperger, una forma di autismo che comporta difficoltà nelle interazioni sociali e nei comportamenti. Fino a poco tempo fa non aveva manifestato un particolare interesse nella musica e i suoi genitori non lo avevano mai sentito cantare. Un giorno, però, rimasto a casa con la nonna, il piccolo le chiese di scrivere alcune parole a cui stava pensando.

    Nessuno aveva capito o dava troppa importanza a cosa avesse in mente, ma un giorno i genitori di Fynnjan vennero chiamati dall’insegnante di musica, che gli comunicò che loro figlio aveva scritto le parole e la musica di una vera e propria canzone. Allo stupore iniziale dev’essersi aggiunta una grandissima emozione, quando la madre e il padre del piccolo hanno sentito cantare per la prima volta il loro figlio.

    Da allora “The Spirit of Christmas”, questo il titolo della canzone, ha avuto vita intensa. Inizialmente, i genitori di Fynnjan hanno registrato un piccolo video dell’esibizione da inviare ai parenti in Australia. Successivamente hanno pubblicato il video su YouTube e quindi, convinti dal successo in rete, hanno pensato di registrare il video in uno studio professionale.

    A questo punto Fynnjan ha letteralmente preso in mano le redini del progetto: prima ha coinvolto i ragazzi della sua scuola nell’esecuzione del brano per il concerto di Natale. Poi ha spiazzato ancora una volta mamma e papà con una proposta coraggiosa, ovvero puntare alla cima della Hit Parade inglese e donare il ricavato alle associazioni che si occupano di sostegno e sensibilizzazione alla sindrome di Asperger e all’autismo.

    “È veramente un ragazzo d’oro – ha dichiarato sua madre Su – speriamo che tutto questo possa davvero dare inizio a qualcosa di grande”, e che la generosità e la forza del piccolo Fynnjan “possano aiutare tutte le persone che, come lui, hanno la sindrome di Asperger”.