• 23 settembre 2016

    Nontiscordardimé, riprende l'attività dell'équipe pediatrica

    Due le tappe per l'unità mobile: la Casa della Misericordia e la parrocchia di S.Maria Madre dell'Ospitalità

    Famiglie e bambini in attesa di salire sull'unità mobile di Nontiscordardimé

    È ripresa l'attività di Nontiscordardimé, il progetto nato grazie alla collaborazione tra la Cooperativa OSA, l'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, il Vicariato di Roma e sostenuto da BCC Roma e FondoSviluppo Confcooperative.

    Già la scorsa settimana, l'unità mobile è tornata sulle strade della Capitale per portare un aiuto concreto ai bambini in difficoltà economiche e sociali e offrire informazione, prevenzione e cura a loro e alle loro famiglie.

     

    Alla consueta rete delle parrocchie, che sin dai mesi scorsi hanno accolto e ospitato l'équipe pediatrica del progetto, in questi giorni si è aggiunta la Casa della Misericordia, centro che offre generi alimentari, abiti e farmaci ai più bisognosi, nato grazie all'impegno dei volontari e delle 12 parrocchie, disseminate tra Casilina, Borgata Finocchio, Alessandrino e Torre Maura, appartenenti alla Prefettura Ecclesiastica XVII della Diocesi di Roma. L'unità mobile ha effettuato alcune visite di fronte alla struttura di via Casilina 1799 martedì 13 settembre e ieri, giovedì 22 settembre. Si è trattato di primi contatti con le famiglie e con i loro piccoli per capirne i bisogni e le necessità.

     

    Oggi, invece, Nontiscordardimé ritornerà alla parrocchia di Santa Maria Madre dell'Ospitalità, la chiesa di via del Torraccio dove, nel dicembre scorso, l'attività del progetto è ufficialmente iniziata.

     

    A partire dalle ore 15.30, l'équipe sanitaria composta da un medico dell'Ospedale Bambino Gesù e dagli infermieri della Cooperativa OSA incontrerà i bambini del Villaggio della Solidarietà, l'insediamento abitativo che sorge alle spalle della parrocchia e che accoglie famiglie italiane e straniere in difficoltà.

     

    Per tutte le informazioni è possibile consultare il sito del progetto Nontiscordardime.eu