• 21 marzo 2016

    Nontiscordardimé, segui le tappe dell'unità mobile sul Diario di bordo

    Metti mi piace sulla pagina Facebook e invita i tuoi amici a diventare fan per essere sempre aggiornato

    Nontiscordardimé, leggi il Diario di bordo sul sito e diventa fan della pagina Facebook

    Il diario di bordo on line del progetto Nontiscordardimé racconta, tappa dopo tappa, il viaggio intrapreso, da dicembre ad oggi, nelle periferie romane dall’unità mobile con a bordo l’équipe pediatrica dell’Ospedale Bambino Gesù e della Cooperativa OSA. Iniziativa fortemente voluta e sostenuta anche da Banca di Credito Cooperativo e da Fondo Sviluppo di ConfCooperative.
     

    Lo scrittore cileno Roberto Bolaño diceva che “Ogni cento metri il mondo cambia”. Ed è vero. Obiettivo del diario di bordo è proprio quello di dare voce alle tante anime differenti che vivono in angoli di ‘mondo’ spesso sconosciuti ed emarginati, lontani ma vicini.
     

    È il caso dei bambini visitati dall’équipe pediatrica e che sono stati incontrati nei piazzali delle parrocchie romane di Santa Maria Madre dell’Ospitalità, di Santa Maria della Fiducia e di Santa Maria del Soccorso dove l’ambulatorio mobile fa tappa ormai, ogni settimana, per portare solidarietà, informazione, prevenzione e cura a chi ne ha bisogno.
     

    Raccontare quello che succede durante gli incontri significa, da una parte, spiegare concretamente il lavoro svolto sul campo dai medici e dagli infermieri; dall’altra far conoscere i reali bisogni di tanti bambini che vivono in condizioni disagiate e le cui famiglie hanno difficoltà a provvedere alla loro salute.
     

    Da qui l’idea del sito e dell’omonima pagina Facebook per sensibilizzare sempre più persone su queste molteplici e complesse realtà.  
     

    Per saperne di più ed essere sempre aggiornati sulle tappe e sulle novità è possibile leggere il diario di bordo e mettere mi piace sulla pagina Facebook. Invitate anche i vostri amici a diventare fan di Nontiscordardiméperché solidarietà fa rima con comunità, anche virtuale!