• 7 settembre 2016

    Nuovo welfare, il workshop di Confcooperative a Firenze

    Appuntamento oggi con il convengo organizzato per discutere di mutue, previdenza e sanità integrativa

    Nuovo welfare: il pilastro mutualistico è il titolo del workshop organizzato da Confcooperative Toscana

    Confcooperative Toscana ha organizzato per oggi, mercoledì 7 settembre, a partire dalle ore 9.30, presso la Sala Giglio de “Il Fuligno” di Firenze (via Faenza, 48) un workshop dal titolo “Nuovo welfare: il pilastro mutualistico”. Durante il convengo si parlerà di mutue, assicurazioni, previdenza, sanità integrativa ponendo particolare attenzione sull'esperienza di Cooperazione Salute, la mutua nazionale di tutte quelle realtà aderenti a Confcooperative.

     

    All'incontro, oltre al presidente di Confcooperative Toscana Claudia Fiaschi, partecipano in qualità dei relatori dei vari tavoli tematici Isabella Mastrobuono, direttore generale ASL di Frosinone e docente di organizzazione sanitaria presso la Luiss Business School di Roma, Michele Odorizzi e Michele Ferrandi, rispettivamente presidente e direttore presso Cooperazione Salute, la mutua nazionale delle società aderenti a Confcooperative, Sandra Turina del Consorzio tra Mutue Italiane di Previdenza e Assistenza, Marco Belardinelli e Andrea Danti, della Cassa Mutua Toscana BCC, Marco Vernieri, responsabile sindacale di Federcasse. Le conclusioni saranno affidate all'assessore al diritto alla salute, al welfare e all'integrazione socio-sanitaria della Regione Toscana, Stefania Saccardi.

     

    Il tema che sarà affrontato nel corso dei lavori “è di enorme importanza oltre ad essere anche strategico per la nostra organizzazione – si legge sul sito di Confcooperative Toscana - che ha avviato dal 2014 un progetto mutualistico nazionale con l’obiettivo di: sviluppare un pilastro di welfare cooperativo integrativo del sistema sanitario nazionale; rinforzare l’appartenenza e l’identità cooperativa; sostenere lo sviluppo di un’offerta cooperativa in ambito socio-sanitario; posizionare Confcooperative in un nuovo e ulteriore ambito di mercato e di rappresentanza”.

     

    Clicca qui per scaricare il programma del workshop