• 3 luglio 2017

    Oasi Tabor, un luogo speciale per le vacanze degli assistiti OSA

    La struttura sorge a Cenate, nel cuore del Salento, a pochi passi dal mare

    Oasi Tabor

    Un luogo speciale per le vacanze degli assistiti di OSA e anche per i soci della Cooperativa. È la casa per ferie Oasi Tabor, struttura che sorge lungo la Strada Santa Caterina a Cenate, Nardò, nel cuore del Salento, a pochi passi dal mare. Un centro che va ad arricchire la presenza di OSA in Puglia e l'offerta destinata alle persone che quotidianamente vengono assistite in tutta Italia dalla Cooperativa. Il complesso, di proprietà della Diocesi di Nardò Gallipoli, venne realizzato sotto l'episcopato di Corrado Ursi e al suo interno custodisce l'antica residenza estiva dei vescovi della città.

     

    Inizialmente l'Oasi Tabor era un centro formativo residenziale per esponenti del clero e per i fedeli. Negli ultimi anni, invece, è stata adibita a casa per ferie e a location per eventi culturali e precedentemente affidata in gestione ad alcune cooperative sociali. Da marzo di quest'anno la Diocesi di Nardò ha deliberato l'assegnazione della gestione ad OSA.

     

    L'obiettivo della Cooperativa è quello di fornire a tutti i suoi assistiti una residenza estiva per trascorrere un periodo di vacanza, in una location, quella di Nardò, a forte vocazione turistica, a pochi chilometri dal mare cristallino del Salento.

     

    Leggi l'articolo completo sull'ultimo numero di OSA News

     

    Per maggiori informazioni consultate il sito e la pagina Facebook della struttura