• 16 novembre 2018

    OSA in 90 secondi, due i servizi dedicati ai #50MILAVOLTIOSA

    Scoprite i protagonisti della settima edizione guardando il video e commentate sui social della Cooperativa

    Il primo servizio della VII edizione di OSA in 90’’ è dedicato alla giovane Giorgia Arrabito, vincitrice della IV edizione del Premio Melissa Bassi e neolaureata in Ingegneria gestionale lo scorso 30 ottobre con 110 e lode. Una gioia condivisa anche con la Cooperativa.
     

    Grazie al suo impegno e alla sua costanza negli studi universitari Giorgia, come previsto nel regolamento, ogni anno ha ricevuto da OSA il premio in denaro per sostenere il suo percorso formativo. 
     

    Figlia di Anna, una delle operatrici OSA che lavora dal 2009 per il Centro sociale anziani di Frosinone, Giorgia è una ragazza semplice, solare, determinata e responsabile.
     

    “Sono molto felice del traguardo che ho raggiunto - ci racconta Giorgia - Lo dedico a tutte le persone che mi hanno supportato in questo percorso, in particolare lo dedico a Melissa. Ogni giorno ho cercato di meritare questo premio per onorare la sua memoria. Un grazie di cuore a OSA, che mi ha permesso di studiare con più serenità in questi ultimi due anni”. 

     

    Il secondo servizio ci porta nella Residenza di Mesagne gestita da OSA dove operatori e ospiti hanno reso omaggio a Domenico Modugno che, quest'anno, avrebbe compiuto 90 anni, con un emozionante pomeriggio musicale.
     

    Luca, Daniele, Chiara, Luana ed Enrico, animatori dell'Associazione Culturale 'Il pozzo e l'arancio' hanno coinvolto gli ospiti della Residenza in un concerto a più voci eseguendo i brani più celebri dell’amato Modugno.
     

    “La bellezza e l'energia della musica suonata dal vivo - ha raccontato l'educatrice OSA Jenny Delli Santi - ha stimolato fortemente la comunicazione e il coinvolgimento degli assistiti, insieme allo scambio d'emozioni che solo la musica può riuscire a favorire”.