• 03-09-2019

    OSA I Ragazzi di Panormus a caccia di nuovi successi

    Con il primo allenamento al PalaMangano si apre ufficialmente la stagione 2019-2020

    Sono ripresi l’ultima settimana di agosto a Palermo gli allenamenti dei Ragazzi di Panormus, la compagine sponsorizzata da OSA impegnata anche quest’anno, grazie al sostegno della Cooperativa, nel campionato nazionale di basket in carrozzina (FIPIC) di serie B e in quello giovanile riservato agli under 16.

     

    Si riparte dunque dopo l’esperienza esaltante vissuta la scorsa stagione dai ragazzi della squadra giovanile dell’Associazione Sportiva Dilettantistica palermitana. Al loro esordio assoluto in un campionato nazionale, infatti, i giovanissimi atleti siciliani hanno brillantemente raggiunto il secondo posto, chiudendo in bellezza un progetto di integrazione che mirava, attraverso lo sport, a fornire un’opportunità di crescita e di affermazione personale per tutti i componenti del team. Per Nicolino Arrisicato e i suoi amici si prefigura quindi una nuova avventura ricca di impegno, abnegazione e, soprattutto, tanto divertimento.

     

    Nicolino, 13 anni, atleta in carrozzina, è affetto dalla nascita da una malformazione che lo ha costretto sulla sedia a rotelle. La sua passione per la pallacanestro ha contagiato tutti. Per prima la Cooperativa OSA che attraverso i suoi infermieri e fisioterapisti lo assiste da anni e che gli ha permesso di realizzare il suo sogno di partecipare con i suoi coetanei della Associazione Sportiva Dilettantistica palermitana al campionato nazionale.

     

    “Anche quest’anno OSA ha creduto nel nostro progetto – ci racconta Maurizio Gambino, coach del team palermitano – e sarà nostro main sponsor. Abbiamo programmato di anticipare l’avvio delle sessioni di allenamenti per essere pronti ad affrontare i due campionati che ci aspettano in modo adeguato, soprattutto dal punto di vista atletico. Il basket in carrozzina è uno sport completo, che esige resistenza, velocità e soprattutto una buona forza nelle braccia e per questo servono allenamenti duri e serrati. I ragazzi sono pronti e motivati e quindi speriamo di regalare nuove soddisfazioni ai nostri tifosi. Noi ce la metteremo tutta come abbiamo sempre fatto”.