• 31 ottobre 2017

    Padre Giovanni Tulino incontra gli ospiti della Residenza Mesagne

    Il sacerdote missionario ha celebrato l'Eucarestia. I suoi racconti hanno affascinato assistiti e operatori

    Padre Giovanni Tulino insieme agli ospiti della RSSA Mesagne

    Un incontro che ha affascinato gli ospiti di Villa Bianca e i ragazzi di Casa Melissa. Lunedì 30 ottobre alla Residenza Mesagne, la RSSA che la Cooperativa OSA gestisce in provincia di Brindisi, padre Giovanni Tulino, missionario del Pime (il Pontificio Istituto Missioni Estere), ha fatto visita in struttura ed ha celebrato l'Eucarestia a conclusione del mese missionario.

     

    “Padre Giovanni – si legge in un post pubblicato sulla pagina Facebook della Residenza Mesagne - è da tre anni in Cambogia e la sua esperienza di vita ha affascinato gli ospiti di Villa Bianca e i ragazzi di Casa Melissa. I racconti dei rapporti avuti con le popolazioni povere della Cambogia ha suscitato una grande sensibilità anche negli operatori”.

     

    “Questo cammino in Cambogia mi sta cambiando - ha raccontato il sacerdote, fratello dell'operatore OSA Giuseppe - ogni giorno scopro gesti carichi di significato, gesti misteriosi che evocano una presenza. Presenza che va al di là dello spazio e del tempo, fondamento della vita, forza, dono gratuito. Non è forse questo amore? Entrare dentro le situazioni per poter riconoscere il valore e il significato delle persone con gli occhi, il cuore e le mani - ha chiosato - riconoscendo che hanno un volto, un odore, una storia, ferite, sogni, sofferenze. Non è forse questo amore?”.

     

    Lo stesso Amore che muove il cuore di tanti operatori delle residenze di Mesagne nel loro servizio alle persone in difficoltà. 

     

    Fonte: Pagina Facebook RSSA Mesagne