• 11-12-2018

    Porte aperte al Centro diurno L. Malancona, gestito da OSA

    Le scuole primarie di Ferentino (Fr) protagoniste di una iniziativa di inclusione per la giornata mondiale sulla disabilità

    I ragazzi del Luca Malancona salutano gli alunni delle scuole primarie di Ferentino (Fr)

    In occasione della giornata mondiale della disabilità il 3 dicembre 2018 si è svolta presso i locali dell’ex Mattatoio comunale a Ferentino (Fr) una iniziativa intergenerazionale che ha coinvolto gli assistiti del Centro Diurno Luca Malancona, gestito dalla Cooperativa OSA e le classi quinte delle scuole primarie locali dei plessi di Capoluogo, Colle Silvi (Istituto D.Salvatori), Simone Cola, Pasciano e Fumone. 

     

    Si è trattato di un “open day” per la struttura del Comune che ha visto aprire le porte all’entusiasmo e alla voglia di stare insieme dei bambini, impegnati a concludere con questo appuntamento creativo un loro percorso educativo di attenzione alla diversità.

     

    Momenti di poesia e recitazione, con storie originali, proiezioni di fotografie, disegni e brevi coreografie che gli alunni con le loro maestre hanno voluto proporre e condividere per testimoniare che la disabilità è una opportunità che arricchisce tutti coloro che vi si avvicinano.

     

    Ed il momento forse più significativo dell’intera mattinata si è concretizzato quando gli ospiti del Centro Diurno hanno dato corpo ad una piccola coreografia indirizzata ai giovani ospiti, nella quale diverse sagome di bambini, disegnate e ritagliate a grandezza naturale, si sono ricomposte, riproducendo la frase: “La Disabilità è un mondo magico, che soltanto chi ha la fantasia può vivere e capire. È aiutare gli altri a vedere questo mondo con gli occhi della semplicità”.

     

    “I ragazzi del Centro – ci racconta Alessandra Caciolo, coordinatrice OSA- hanno saputo riassumere in modo semplice e spontaneo un concetto vero e profondo sulla necessità di includere, che ha emozionato tutti i presenti ed in particolare gli operatori OSA Stefania P, Sonia Angela Lucia e Nicola e l'educatrice OSA Eleonora, impegnate quotidianamente nelle attività di assistenza del Centro Diurno”.