• 22 aprile 2016

    Prima Giornata nazionale della salute della donna

    L'evento è in programma oggi, a partire dalle 9.30, all'Aranciera di via delle Camene, a Roma. Dieci tavoli tematici

    Si celebra oggi la prima Giornata nazionale della salute della donna

    Dieci tavoli tematici sui grandi temi legati alla salute femminile quali, ad esempio, fertilità e maternità, prevenzione e screening dei tumori, medicina di genere, alimentazione e cosmesi; 7 associazioni e oltre 120 relatori tra accademici ed esponenti del mondo sanitario, esperti e rappresentanti di associazioni di pazienti e cittadini. Sono i numeri della Prima Giornata nazionale della salute della Donna che si celebra oggi, nel giorno della nascita del premio Nobel Rita Levi Montalcini. L'evento, promosso dal Ministero della Salute e dalla Fondazione Atena Onlus, si svolgerà, a partire dalle 9.30, presso l'Aranciera di via delle Camene, a Roma. “La salute della donna – si legge in una nota diffusa dal Ministero – rappresenta un fattore strategico di qualità, nonché un prezioso valore aggiunto per il sistema salute. Tutelare la salute femminile significa tutelare la salute di un'intera famiglia e di tutta la collettività”. L'obiettivo della Giornata è quello di sensibilizzare cittadini e opinione pubblica sul tema della salute della donna, intesa come prevenzione di patologie scientifiche e benessere psicofisico del mondo femminile.

     

    L'EVENTO. Durante la manifestazione si terrà il primo “Laboratorio Gestazionale” sulle diverse tematiche connesse alla salute della donna. Saranno allestiti dieci tavoli tematici, che rappresentano le altrettante direttrici strategiche sulle quali maggiormente si focalizza l’attenzione del Ministero. A ogni tavolo saranno presenti rappresentanti di associazioni di pazienti e di cittadini, professionisti del mondo scientifico e sanitario, rappresentanti dei media e del mondo produttivo. Ogni tavolo svilupperà una discussione sul tema assegnato proponendo una sintesi al Ministro Beatrice Lorenzin, che prenderà parte ai lavori.

     

    I SOCIAL. Il dibattito non sarà limitato ai presenti e agli attori dei tavoli, ma aperto a tutti i cittadiniattraverso la grande piazza virtuale del web e grazie ai social network, in particolare Twitter e Facebook. Hashtag ufficiale dell’evento è #SD16. I dieci tavoli tematici e i loro relativi hashtag sono:

     

    Sessualità, fertilità e salute materna: #sessualità #fertilità #mamme

    Violenza, diritto alla salute negato: donne migranti #violenze #migranti

    Alimentazione e fasi di vita della donna: #alimentazione #lifetime

    Prevenzione dei tumori femminili e screening: #tumori

    Salute mentale della donna, disturbi del comportamento alimentare e dipendenze: #mentalhealthdipendenze #disturbialimentari

    Cosmesi, medicina estetica inclusa la protesica: #cosmesi #medicinaestetica

    Donna, lavoro e salute: #lavoro

    Medicina di genere e ricerca per le donne: #medicinadigenere #ricerca

    Healthy ageing al femminile #healthyageing

    Comunicazione alle donne, per sé e come “health driver” familiare #comunicazione

     

     

    IL MANIFESTO. Al termine della giornata il Ministro, analizzate le istanze provenienti da questo panel allargato, sarà redatto il Manifesto per la salute femminile, che conterrà azioni e prospettive concrete per dare un seguito fattivo alla celebrazione della Giornata. Le aree tematiche contenute nel documento saranno sviluppate nei prossimi tre anni attraverso la definizione di azioni prioritarie che verranno identificate proprio nel dibattito.

     

    IL VILLAGGIO DELLA SALUTEL'Aranciera sarà aperta al pubblico. In un'area specifica aprirà i battenti il Villaggio della Salute, dove sarà possibile usufruire di servizi e prestazioni gratuite offerte da diverse associazioni. Visite gratuite, screening, eventi informativi e di sensibilizzazione sul mondo femminile animeranno la Giornata di oggi anche in molte località italiane creando così un collegamento ideale con l’evento di Roma.

     

    Per maggiori informazioni è possibile consultare il programma della Giornata nazionale della salute della donna e il sito ufficiale della manifestazione