• 8 novembre 2019

    Rating di Legalità, confermato il massimo punteggio per OSA

    L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha rinnovato per due anni l'importante attestato per la Cooperativa

    Rating di Legalità, confermato il massimo punteggio per OSA

    L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Agcm) ha confermato il punteggio massimo di OSA nell'Elenco delle Imprese con Rating di Legalità. Un traguardo importante, già ottenuto nel 2017, che la Cooperativa si è impegnata a rinnovare presentando all'Autorità competente tutta la documentazione necessaria. “Si comunica – si legge nella posta certificata che l'Agcm ha inviato alla responsabile dell'ufficio gare di OSA, Alessandra Leoni – che l'Autorità, nella sua adunanza del giorno 5 novembre 2019, ha esaminato la domanda per l'attribuzione del Rating di Legalità d Voi depositata in data 9 settembre 2019. In base alle dichiarazioni rese, nonché all'esito delle valutazioni effettuate, l'Autorità ha deliberato di attribuire alla Cooperativa Sociale e di Lavoro OSA il Rating di Legalità con il seguente punteggio: tre stelle”. 

     

    RISPETTO DELLE REGOLE E DELLA LEGALITÀ. Per OSA si tratta di un riconoscimento importante che certifica con chiarezza l'operato della Cooperativa, da sempre contraddistinto dal rispetto delle regole, della legalità e della trasparenza. Istituito nel 2012, il Rating di Legalità è un attestato per le imprese italiane che ha l'obiettivo di promuovere i principi di comportamento etico in ambito aziendale attraverso l'assegnazione di un punteggio – contrassegnato appunto con le stellette – indicativo del rispetto della legalità da parte delle aziende che ne abbiano fatto richiesta e, più in generale, del grado di attenzione riposto nella corretta gestione delle attività. “Il rinnovo da parte dell’Agcm per altri due anni del massimo punteggio del Rating di Legalità è un attestato di stima nei confronti del lavoro che quotidianamente i soci di OSA portano avanti con attenzione, impegno e dedizione, a livello sanitario e organizzativo – spiega Alessandra Leoni, responsabile ufficio gare della Cooperativa – in questi anni, OSA ha costruito un sistema per fare in modo che la legalità e il rispetto delle regole fossero al centro della sua azione, dall’adozione della certificazione per la responsabilità sociale d’impresa SA8000 al modello organizzativo 231 che previene il rischio di commissione di reati durante lo svolgimento di attività aziendali. Tutto questo ci fa sentire orgogliosi di appartenere ad una realtà come quella di OSA”.

     

    COME FUNZIONA. Il Rating di Legalità ha un punteggio che va da un minimo di una stelletta ad un massimo di tre e viene attribuito dall'Autorità sulla base delle dichiarazioni delle aziende certificate poi da controlli incrociati con i dati in possesso delle Pubbliche Amministrazioni interessate. Possono richiedere l'attribuzione del rating solo le aziende iscritte da almeno due anni nel registro delle imprese e che abbiano raggiunto un fatturato minimo di due milioni di euro nell'esercizio chiuso l'anno precedente alla richiesta. Inoltre, il bilancio deve essere regolarmente approvato dall'organo aziendale competente e pubblicato ai sensi di legge. L'ordinamento italiano ricollega dei vantaggi per quanto riguarda la concessione di finanziamenti pubblici e le agevolazioni di accesso al credito bancario per quelle realtà aziendali a cui è stato assegnato il rating. Il Nuovo Codice degli Appalti (D.lgs.50/2016) ha ad esempio introdotto l'istituto del Rating di Legalità quale strumento di attribuzione di punteggio nell'offerta tecnica, proporzionale al numero di stellette conseguito. Il conseguimento di tre segni + comporta l’attribuzione di una stelletta aggiuntiva, fino al conseguimento totale massimo di tre stellette.