• 14 Novembre 2014

    Sclerosi multipla e disturbi cognitivi, un video informativo dell'Aism

    Lo ha realizzato l'Aism. Circa il 50 per cento delle persone colpite dalla malattia manifesta anche difficoltà di memoria

    L’Aism (Associazione italiana sclerosi multipla) ha realizzato un video per aiutare le persone colpite da sclerosi multipla che accusano sintomi cognitivi. Circa il 50 per cento delle persone colpite dalla malattia neurologica, infatti, manifesta, accanto ai sintomi motori, anche difficoltà di memoria, del mantenimento dell’attenzione e della concentrazione. Questa classe di disturbi si presenta, come anticipato, in circa la metà delle persone che vengono colpite dalla patologia autoimmune. I problemi di tipo cognitivo sono spesso difficili da individuare come direttamente collegati alla sclerosi multipla. “I principali disturbi cosiddetti ‘complessi’ – hanno scritto sul proprio sito gli esperti dell’Aism – ovvero disturbi non visibili, difficili da individuare e da spiegare agli altri. Per questo possono ledere l'autostima ed essere male interpretati da chi ci sta intorno, come familiari, amici, colleghi. Se non adeguatamente informati possono confonderli con pigrizia, sbadatezza, disinteresse, distrazione. Per questo abbiamo realizzato un nuovo video per conoscere meglio simili disturbi e condividere alcuni consigli su come gestirli al meglio”. L’Aism ha scelto di prendere questa iniziativa nella convinzione che conoscere la sclerosi multipla sia il primo passo per superare le difficoltà legate alla patologia. Allo scopo di vivere una vita piena