• 17 Luglio 2013

    Segretariato Sociale, un ponte tra amministrazione e cittadino

    A Rocca Massima OSA ha ricevuto in affidamento il servizio per i cittadini che necessitano di sostegno sociale

    Le famiglie sono sempre più colpite dalla crisi economica. Non è certo un mistero, l'ultima fotografia di Bankitalia, pubblicata ad aprile, parla chiaro: la ricchezza lorda delle famiglie italiane è diminuita di 17 miliardi di euro nei primi nove mesi dello scorso anno.  Si tratta di una sorta di "ponte" che collega l’amministrazione comunale e le fasce deboli della popolazione che hanno bisogno di sostegno socialeburocraticoeconomico ealloggiativo e comprende i servizi Adi per anziani e il supporto scolastico dei minori. 

    Per far fronte a questa emergenza e per accogliere le richieste di chi si trova in difficoltà, a partire da gennaio 2013, la Cooperativa OSA ha ricevuto l’affidamento diretto del Servizio di Segretariato Sociale nel Comune di Rocca Massima (Latina)

    L'attività del Servizio di Segretariato Sociale di Osa spazia dalla diffusione di notizie relative alle prestazioni offerte dal Comune e dal Distretto Socio Sanitario, fino al supporto psicologico e, grazie ad una convenzione con la Fondazione Banco Alimentare, passa anche attraverso la destinazione di pacchi alimentari.

    "Aiutiamo le famiglie in difficoltà economiche anche attraverso piccoli contributi a carattere saltuario, con fondi erogati  tramite i finanziamenti comunali e grazie alla legge 32 su base regionale", ha spiegato a Osa News l’assistente sociale Maila Zampi, che si occupa della presa in carico dei singoli casi. 

    Insomma, un'espressione diretta dell'amministrazione comunale nei confronti delle fasce deboli, raggiunta attraverso il contributo di professionisti che fanno da intermediari tra Comune e popolazione e rispondono accogliendo direttamente la domanda del cittadino (o di gruppi di persone, associazioni, enti ed organismi) sempre con la massima riservatezza.