• 16 dicembre 2016

    Un pranzo di Natale speciale per i ragazzi del Centro diurno ciociaro

    Regali, sorprese, divertimento e un emozionante esibizione di ballo dedicata alle famiglie

    Una giornata di festa e di allegria per i ragazzi del Centro sociale integrato di Frosinone

    I ragazzi del Centro sociale integrato per disabili e minori (Csi) di Frosinone gestito da OSA, lo scorso 14 dicembre, hanno festeggiato il pranzo di Natale insieme alle famiglie e agli operatori all’interno della struttura.
     

    “La giornata è stata intensa, divertente e avvolta dal calore natalizio - ci racconta Anna Caterina Fabrizi, la responsabile del Csi - i ragazzi sono stati felicissimi perché circondati dall’affetto delle persone a loro più care e perché i diversi ospiti presenti li hanno coccolati con sorprese e regali inaspettati”.
     

    A partire dal presidente della FIALS (Federazione Italiana Autonoma Lavoratori Sanità) di Frosinone, Francesco D’Angelo, che ha donato al Centro “un televisore, un altoparlante amplificato con karaoke e la tanto attesa planetaria che ha consegnato direttamente ai provetti cuochi del laboratorio di cucina”.
     

    Presenti anche il sindaco Nicola Ottaviani e l’assessore al Welfare cittadino Carlo Gagliardi che hanno rallegrato i nostri ragazzi con la consegna di tanti giochi di società.
     

    “Abbiamo raggiunto il culmine della festa - prosegue Caterina - con l’esibizione del gruppo di ballo. Questo laboratorio, avviato nel mese di ottobre, grazie alla guida attenta del maestro Daniele Di Castro, ha permesso di mettere in scena una fantastica coreografia con protagonisti i bravissimi Valentina, Federica, Laura, Carlo, David, Danilo, Andrea e Matteo seguiti e accompagnati dagli instancabili operatori della Cooperativa OSA Laura, Simona, Antonella e Randolfo”.
     

    Il Presidente dell’Associazione delle famiglie Daniele Marini ha rivolto un commosso ringraziamento al responsabile della Divisione sociale Marcello Carbonaro e a tutti gli operatori OSA che “rappresentano per questi ragazzi una seconda famiglia”.
     

    Come di consueto, al termine della manifestazione gli operatori hanno consegnato ai genitori uno goloso regalo di Natale fatto a mano. “Quest’anno - conclude la coordinatrice - grazie al lavoro sinergico del laboratorio di falegnameria, di cucina e cucito gli operatori OSA Tonino, Laura, Antonella, Marcella, Randolfo e Annarita hanno realizzato insieme ai ragazzi, un portaspezie da cucina in legno, contenente le marmellate di zucca prodotte dalla nostra serra. I genitori sono rimasti piacevolmente sorpresi dal nostro dono e anche da parte loro rivolgiamo a tutti un sincero augurio di Buone Feste”.