• 11-02-2019

    Un’esperienza che aiuta a diventare grandi

    Lo sport: straordinario strumento di inclusione, confronto e crescita

    Foto di gruppo per OSA I Ragazzi di Panormus

    Sul parquet di Palermo emozioni e spettacolo a non finire per ‘I Ragazzi di Panormus’, la squadra giovanile di basket paralimpico, sponsorizzata dalla Cooperativa OSA.

    Contro i più quotati atleti della ‘Giovani e Tenaci – Roma’, l’esordiente squadra siciliana con il consueto entusiasmo ha sfoderato un’altra prova super, trascinata anche dall’entusiasmo di un folto pubblico, che ha riempito anche questa volta gli spalti del PalaMangano.

    Un incontro giocato senza risparmio dai ragazzi di entrambe le formazioni, con continui capovolgimenti di fronte, che ha lasciato in bilico quasi fino all’ultimo il risultato, emozionando gli spettatori.

    Alla fine dei quattro tempi di gioco regolamentari, l’esperienza ha fatto pendere la bilancia dalla parte dei giovani romani, che hanno prevalso con il punteggio di 32 a 10.

    Ai ‘Ragazzi di Panormus’ comunque resta l’orgoglio di avercela messa tutta e di non essersi mai arresi.  La grande voglia di divertirsi, l’entusiasmo, la forza d’animo sono gli ingredienti di questo gruppo che ci dimostra come, grazie allo sport, ci si può esprimere e migliorare, fissando, giorno dopo giorno, nuovi obiettivi da raggiungere.

    Prima dell’inizio dell’incontro con un minuto di raccoglimento, è stato ricordato Nicola Bonanno, l’indimenticabile dirigente della Cooperativa OSA di Palermo, recentemente scomparso.

    I sessanta secondi di totale silenzio hanno fatto accapponare la pelle a chi tra i presenti, avendolo conosciuto, ne aveva potuto apprezzare le doti umane e professionali.

    Nicola Bonanno assieme a tutta la dirigenza OSA si era speso per permettere al piccolo Nicola Risicato, che la Cooperativa assiste da diversi anni a causa di una grave patologia, di realizzare il sogno della vita: partecipare con i suoi amici della palestra ADS Palermo al campionato nazionale.