• 17-04-2019

    Una Pasqua tra uova di cioccolato e puddiche

    Gli ospiti della struttura mesagnese della Cooperativa OSA si sono preparati per le festività attraverso due laboratori di cucina

    Sarà una Pasqua dolce e all’insegna delle tradizioni. Gli ospiti delle RSSA Casa Melissa e Villa Bianca di Mesagne si sono preparati per questo periodo di festa attraverso due laboratori di cucina con l’intento di rivisitare sapori e tradizioni antiche. I nonni di Villa Bianca, aiutati dalla pasticcera Daniela, hanno scoperto come vengono create le uova di cioccolato. Insieme agli operatori si sono dilettati con la cioccolata e hanno impreziosito le uova con i nomi delle persone a cui li regaleranno. I ragazzi di Casa Melissa, invece, hanno lavorato con farina, uova e lievito. Grazie alla preziosa collaborazione dell’operatrice Stefania Gennaro, hanno impastato con le mani per creare le puddiche, dolce tipico salentino per il periodo pasquale.

     

    Anticamente, a Mesagne, durante le festività pasquali tra le famiglie si era soliti preparare i piatti della tradizione. Tra i dolci non poteva mancare la classica puddica: un cestino di pasta intrecciata con l’uovo sodo al centro. La puddica può essere sia dolce che salata, molto diffusa in tutta l’Italia meridionale e in particolare in tutto il Salento. Costituita da ingredienti “poveri” e basilari quali farina, acqua, lievito e sale è sinonimo di festa e convivialità. La puddica è stata considerata per molto tempo il dolce pasquale dei poveri, ma poi rivalutata per la sua facile realizzazione e per le possibili varianti. Originariamente era il pane preparato per il Sabato Santo e rappresentava la fine del digiuno osservato per tutta la Quaresima, che prescriveva di non consumare carne, uova e formaggio.

    L’appuntamento per gustare i dolci preparati dai ragazzi di Casa Melissa è per il pomeriggio di Pasqua, quando, insieme agli operatori della struttura e ai familiari, tutti gli ospiti saranno protagonisti di una festa per scambiarsi gli auguri.