• 6 aprile 2016

    Viaggiare oltre le barriere, l'esperienza di Pamela alla RSA Bellagio

    Un incontro speciale per gli ospiti della struttura gestita dalla Cooperativa OSA che ascolteranno la testimonianza della blogger giramondo, costretta dal 1997 a vivere su una sedia a rotelle dopo un incidente stradale

    La RSA Bellagio ospiter un incontro con la blogger Pamela Cazzaniga dedicato al viaggio senza barriere

    Si chiama Pamela Cazzaniga, è originaria della provincia di Lecco, e dal 1997, in seguito ad un incidente stradale, è costretta a vivere su una sedia a rotelle. Nonostante tutto non ha mai smesso di coltivare la sua grande passione: i viaggi. Per raccontare al mondo la sua esperienza di vita, Pamela ha aperto un blog, ilmondodipamela.it, che aggiorna costantemente con foto e racconti dei posti che ha visitato. La sua storia è una testimonianza preziosa di come si possano superare le barriere e le difficoltà, anche quelle che sembrano insormontabili.

     

    Per questo motivo, Pamela è stata invitata in diverse trasmissioni televisive e radiofoniche e domani, giovedì 7 aprile, presenterà la sua esperienza di vita anche agli ospiti della Residenza Sanitaria Assistenziale Bellagio, la struttura che la Cooperativa OSA gestisce dal luglio 2004 nella splendida località sulle sponde del lago di Como. Per i “nonni” della RSA sarà un incontro speciale, un'occasione per confrontarsi con questa ragazza che non si è arresa alle avversità e non ha rinunciato a ciò che ama di più: scoprire e conoscere altri paesi. Pamela è stata in America, Africa, Europa, Asia, Oceania, ha scattato foto e scritto pagine di vita in viaggio. Racconterà questo e molto altro durante l'incontro alla RSA Bellagio e alcune immagini raccolte in giro per il mondo saranno video-proiettate su uno schermo.

     

    “Ho aperto questo blog sull’onda della mia grande passione: viaggiare! In questo modo mi piacerebbe aiutare le persone a muoversi per il mondo - scrive Pamela sul suo blog -. Dal 1997 sono su una sedia a rotelle a causa di un incidente stradale ma, dopo nove mesi dall’accaduto, già risalivo su un aereo diretto a Santo Domingo. Spero di essere utile e di riuscire a spronare anche persone come me, o con difficoltà motorie, a girare l’Europa e il resto del mondo basandomi sulle esperienze e sui viaggi fatti fino ad oggi. Superando qualche difficoltà dovute dalle barriere architettoniche, eliminandole con degli aiuti, viaggiare risulta possibile a chiunque”. L'incontro si terrà presso la sala polifunzionale della Residenza Bellagio a partire dalle ore 16.