• 21 ottobre 2019

    Al via il progetto Lombardia in Tavola

    Gli ospiti della RSA Bellagio ogni mese conosceranno le ricette della regione e poi pranzo con prodotti tipici

    Un momento dell'iniziativa Lombardia in Tavola alla RSA Bellagio

    La ricchezza delle ricette lombarde, i piatti tipici e i prodotti locali sono gli argomenti principali del nuovo progetto “Lombardia in Tavola” che coinvolge gli ospiti della RSA Bellagio. Le animatrici e la dietista della Residenza gestita dalla Cooperativa OSA hanno progettato di valorizzare ogni area geografica lombarda, organizzando un incontro al mese ricco di proposte culinarie e cultura generale.

     

    Nella regione più grande del Nord Italia il turismo enogastronomico propone infatti un'ampia scelta per tutti i gusti. Conoscere le diverse proposte diventa piacevole e divertente tra squisite degustazioni e ricette tradizionali. Milano è famosa per il risotto alla zafferano e la cotoletta, ma in Lombardia si può gustare dell’ottimo pesce di lago, la bresaola e i pizzocheri della Valtellina, i casoncelli bergamaschi, la polenta, i tortelli di zucca mantovani, gli agrumi delle antiche limonaie del Garda e molti formaggi stagionati.

     

    L’appuntamento mensile nella RSA Bellagio è incentrato su una provincia diversa della Lombardia: le animatrici organizzeranno prima un dibattito a tema e poi un pranzo con le ricette tipiche della provincia considerata. Venerdì scorso è stata la volta di Bergamo. In mattinata il confronto sulla posizione geografica della provincia, l’illustrazione del patrimonio architettonico come le chiese romaniche, i palazzi rinascimentali e le ville nobiliari. Al centro della discussione la motivazione che c’è dietro alla definizione di Bergamo alta e bassa, quindi la divulgazione della cultura bergamasca, dei simboli e le ricette per i dolci e leccornie salate.

     

    A conclusione menù bergamasco per gli ospiti della struttura: Casoncelli alla bergamasca, Polenta saracena, Brasato, Macedonia e Torta Donizetti. Per dare un tocco di classe, gli operatori hanno posizionato su ogni tavolo il menù con la proposta culinaria mensile, prima di dare avvio al succulento pranzo bergamasco.