• 9 giugno 2020

    CoviDiaries, il racconto del Winter Garden Hotel su La Stampa

    Sul sito web del quotidiano torinese il documentario CovidHotel realizzato da ParalleloZero, agenzia con cui OSA ha avviato una collaborazione, dedicato alla struttura di Grassobbio

    Covid Hotel è il documentario realizzato dall'agenzia ParalleloZero con cui OSA ha avviato una collaborazione

    CoviDiaries, il progetto multimediale realizzato dall'agenzia ParalleloZero, con cui OSA ha avviato una collaborazione, trova spazio sul website del quotidiano La Stampa e nelle prossime settimane anche sull'edizione cartacea.

     

    Ieri il giornale torinese ha pubblicato la première del documentario “CovidHotel”, realizzato da Andrea Monzani e Sergio Ramazzotti, in cui si racconta il progetto del Winter Garden, la struttura di Grassobbio, in provincia di Bergamo, che per oltre due mesi ha garantito una quarantena protetta a più di 200 pazienti dimessi dagli ospedali della zona ma non ancora negativizzati. Un modello unico nel panorama sanitario italiano, nato grazie all’impegno di OSA, dell’Ats Bergamo, della Fondazione “Insieme con Humanitas” e di altre realtà territoriali.

     

    Da marzo i professionisti della Cooperativa hanno offerto assistenza sociosanitaria h24 ai pazienti, accompagnandoli fino al ritorno a casa, una volta che la loro condizione sanitaria lo consentiva. Il documentario è un viaggio di parole e immagini, di speranze e di attese, di storie di persone che tornano alla vita dopo aver vissuto i giorni drammatici della malattia.

     

    “CoviDiares, i giorni del coronavirus vengono raccontati sul sito web de 'La Stampa'. Con il documentario CovidHotel, il racconto del Winter Garden, l'albergo a quattro stelle vicino a Bergamo che ha accolto i pazienti dimessi dagli ospedali ma ancora positivi al Covid-19, fra attesa e speranza di poter tornare a casa”, si legge sul sito web del quotidiano torinese. “Per nove settimane, il racconto continuerà: le immagini dei fotogiornalisti di arricchite dai contenuti realizzati ad hoc dagli editorialisti e dalle firme del nostro giornale. L’ingresso negli ospedali è stato possibile grazie a un progetto realizzato da OSA (Operatori Sanitari Associati), Ats Bergamo e Fondazione Insieme con Humanitas”.

     

    Per saperne di più clicca qui e leggi l'articolo pubblicato sul sito web de La Stampa

     

    Clicca qui per il progretto multimediale CoviDiaries