• 28 febbraio 2020

    CSI Frosinone, tutti al lavoro per lo spettacolo teatrale

    Nella struttura gestita da OSA fervono le attività per realizzare un musical al termine di una laboratorio espressivo

    Un’immagine dei lavori per la preparazione di un fondale di scena al CSI di Frosinone

    In piena attività al Centro Sociale Integrato di Frosinone, gestito dalla Cooperativa OSA, un laboratorio manuale congiunto che vede protagonista tutta la comunità di assistiti e assistenti che gravita attorno alla struttura comunale rivolta a persone adulte e minori con disabilità. L’obiettivo è realizzare le scenografie e i costumi necessari all’allestimento di uno spettacolo teatrale che li vedrà protagonisti in primavera a conclusione di un'altra attività laboratoriale per sviluppare creatività e abilità espressiva.

    In questi giorni tutto il Centro vive con emozione questi momenti di impegno e condivisione. Quest’anno il tema per lo spettacolo, scelto dagli operatori insieme agli ospiti, riguarda la vita quotidiana tra le mura domestiche. Praticando l’arte della rappresentazione e dell’espressione, proprie del Teatro, le persone con disabilità che animano le giornate al Centro Sociale Integrato daranno voce ai propri sentimenti e alle proprie aspirazioni più profonde, raccontandoci con naturale semplicità ed un pizzico di inconsueta ironia la soddisfazione quotidiana di trovare l’equilibrio e la serenità necessari per accettare se stessi e relazionarsi con gli altri: uno stato d’animo che accomuna senza distinzione tutte le persone dotate di sensibilità.

    Laura Rea, che si occupa della direzione artistica del musical, è anche lei al lavoro per preparare coreografia e sceneggiatura per i balletti e gli sketch con cui si misureranno non solo i ragazzi che frequentano il Centro, ma anche tutto il personale che li assiste nel loro percorso terapeutico e di socializzazione, quali protagonisti assoluti dello spettacolo.

     

    “Le quinte e i fondali di scena, così come i principali costumi che indosseranno i protagonisti sono stati realizzati in ogni dettaglio, dalla A alla Z, nel corso dei nostri laboratori manuali, che proprio per quest’occasione lavorano tutti insieme al progetto: falegnameria, sartoria, pittura oltre ovviamente al laboratorio teatrale”, racconta orgoglioso Tonino Caponera, operatore OSA. “È un’attività impegnativa ma in un certo modo esaltante”, prosegue, “perché testimonia in modo esemplare la passione e l’energia positiva con cui tutti insieme qui al Centro Sociale Integrato cerchiamo di raggiungere un obiettivo comune”.