• 11 dicembre 2020

    Il Natale del Centro Diurno Casal delle Palme

    Gli utenti della struttura gestita da OSA a Latina hanno realizzato e donato alla parrocchia di Santa Domitilla addobbi e decorazioni natalizie, un presepe e un grande albero in legno alto 3 metri

    Un momento della realizzazione degli addobbi natalizi da parte degli ospiti e degli operatori del Centro Diurno Casal delle Palme

    Un albero di Natale in legno alto tre metri, un presepe costruito con sagome di legno dipinte di bianco e ancora ghirlande, candelabri, palline e decorazioni natalizie di ogni tipo. Sono le creazioni che gli ospiti del Centro Diurno Casal delle Palme hanno realizzato con l’aiuto degli operatori OSA per la parrocchia di Santa Domitilla di Latina, lo spazio che li accoglie da qualche tempo in attesa che si completino i lavori di ristrutturazione della struttura comunale, gestita dalla Cooperativa nel capoluogo pontino insieme ai centri  “Le Tamerici” e “Salvatore Minenna”.

     

    Scatenando tutta la loro fantasia e creatività, gli utenti, affiancati dai professionisti della Cooperativa, hanno costruito e poi donato tutti gli addobbi al parroco di Santa Domitilla, ma anche ad amici e operatori che ne hanno fatto apposita richiesta, spesso utilizzando materiale di recupero. Ad esempio, per il presepe sistemato sotto la statua della Vergine Maria nel giardino della parrocchia è stato riciclato del legno, dipinto, scartavetrato e trattato con un isolante direttamente dagli ospiti. Lo stesso processo creativo è stato fatto per le palline, i fiocchi di neve, i candelabri in legno che i ragazzi si sono divertiti a costruire e che sono stati destinati sempre ad abbellire i locali parrocchiali.

     

    Piccole opere d’arte che ora fanno bella mostra in una delle parrocchie centrali della città di Latina. “I nostri utenti amano particolarmente le decorazioni natalizie”, spiega Luisa Iandolo, coordinatrice OSA del Centro Casal delle Palme, “l’obiettivo in un anno particolare era quello di far sentire ai ragazzi e al territorio il clima natalizio. Nella creazione degli oggetti, hanno potuto toccare con mano il lavoro fatto in uno spazio, quello della parrocchia di Santa Domitilla, che li ospita per le loro attività quotidiane. E questo è un aspetto molto importante per loro”.