• 30 marzo 2020

    Il TG1 racconta il progetto OSA di assistenza ai pazienti Covid-19

    Le testimonianze di Giuseppina, Giovanni e Stefano, assistiti dalla Cooperativa nel Winter Garden di Grassobbio

    Le principali edizioni del TG1 andate in onda domenica 29 Marzo hanno raccontato il progetto di assistenza e solidarietà avviato dalla Cooperativa OSA a Bergamo. Un'iniziativa che permette ai pazienti guariti dal Covid-19 di vivere la quarantena in piena sicurezza, liberando così posti letto preziosi in questa fase cruciale della pandemia.

    Raccolte dai microfoni del principale telegiornale del servizio pubblico le testimonianze di Giuseppina, Giovanni e Stefano. Emancipati da questa terribile esperienza di sofferenza e di angoscia, inviano un messaggio positivo soprattutto a chi lotta contro il virus nelle terapie intensive e ai i loro familiari, costretti alla lontananza.


    “I pazienti escono da un percorso di cura difficile e travagliato. I loro racconti, non vorrei esagerare, sono testimonianze che ci ricordano la guerra: hanno visto morire i propri compagni di stanza e si sono sentiti lasciati soli perché lontani dai propri cari”, sottolinea Vincenzo Trivella, Direttore di OSA Lombardia, ricordando l’importanza del supporto psicologico che, in questi casi, diventa fondamentale anche per lenire l’angoscia degli assistiti e ricostruire il loro equilibrio emotivo.


    In pochissimi giorni il Winter Garden Hotel di Grassobbio è stato riconvertito a struttura di degenza ed ora accoglie oltre cento pazienti che vengono assistiti da un'équipe di medici, infermieri, fisioterapisti e psicologi OSA. L’iniziativa promette di diventare un modello di solidarietà e assistenza da estendere ad altre realtà del Paese.

    In programma nei prossimi giorni l’apertura di altre due strutture nelle zone dove il focolaio di infezione è più forte.

     

    Clicca sull'immagine per vedere il servizio andato in onda nelle principali edizioni del TG1 di domenica 29 marzo 2020.