• 22 gennaio 2020

    OSA, in Lombardia un'Assistenza Domiciliare su misura

    Sull'inserto Salute e Benessere dell'edizione bergamasca del Corriere della Sera un focus sui servizi della Cooperativa

    In Lombardia OSA è presente a Milano, Monza, Lecco, Lodi, Crema, Cremona, Bergamo e Brescia

    Il Corriere della Sera dedica oggi nello speciale “Salute e Benessere” dell’edizione di Bergamo un approfondimento sul Servizio di Assistenza Domiciliare Integrata e sulle cure palliative che la Cooperativa OSA mette a disposizione dei cittadini Lombardi attraverso il Servizio Sanitario Regionale.

     

    Dal 1985 OSA – Operatori Sanitari Associati offre assistenza sociosanitaria, infermieristica, riabilitativa e fisioterapica ad anziani e persone non autosufficienti o con particolari patologie, prendendosi cura di loro direttamente a casa o nelle strutture che gestisce sul territorio nazionale”, si legge nel testo pubblicato dal quotidiano di via Solferino. “Con oltre 40.000 persone assistite e 4.000 professionisti  in LombardiaAbruzzoPugliaSiciliaSardegna e nel Lazio, OSA è oggi uno dei principali player italiani nell'ambito dell'assistenza primaria. Una crescita costante caratterizzata da 35 anni di storia e da un approccio all'assistito basato su attenzione, rispetto delle regole e delle persone, professionalitàumanità e conoscenza degli aspetti scientifici e professionali”.

     

    In Lombardia, prosegue l'articolo, OSA è ente accreditato con la Regione ed è presente a Milano, Monza, Lecco, Lodi, Crema, Cremona, Bergamo e Brescia, dove sono attivi i servizi di Assistenza Domiciliare Integrata e di Cure Palliative. A Bellagio (Como), si trova la Residenza Sanitaria Assistenziale OSA Bellagio che offre ai suoi ospiti prestazioni sociosanitarie h24”.

     

    Scegliere OSA per i propri bisogni di salute o per quelli di un proprio familiare significa avvalersi di cure domiciliari di qualità, grazie all'integrazione di più figure professionali, quali infermieri, fisioterapisti, medici e operatori sociosanitari, e usufruire di un'assistenza su misura che coniuga elevati standard qualitativi ad un'attenzione particolare ai bisogni delle persone”.

    Ogni assistito è un patrimonio di umanità con una storia diversa dalle altre. Per questo, il modello assistenziale non può essere lo stesso”, spiega Vincenzo Trivella, direttore di OSA Lombardia. “Il rapporto che instauriamo con le persone che assistiamo a casa caratterizza da sempre il nostro modo di lavorare e ci permette di capire e soddisfare le necessità degli assistiti e dei loro familiari”.

     

    Per scegliere OSA in Lombardia contattare il numero verde gratuito 800.66.18.99, attivo tutti i giorni dalle 8.00 alle 20.00.

     

    Scarica qui la pagina del “Corriere della Sera”